Mamma, ti racconto una storia vuoi?

E’ iniziato così

Una sera come le altre, la metto a letto e lei mi dice: “Mamma, ti racconto una storia, vuoi?”

E lei si inventa una storia, con tanto di “c’era una volta”, di personaggi, di nomi.

E lì, tra un cavallo alato e una bimba con i codini ecco che, con la semplicità di cui solo i bambini sono dotati, lei racconta le sue difficoltà.

Sera dopo sera snocciola le sue giornate, fatte di giochi, di amici, di timori, di speranze, di dubbi e di domande.

E ancora una volta riesce a stupirmi come mai avrei creduto

Altri articoli

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply