Festa della mamma in Lussemburgo…

Quest’anno Carolina è con me nel weekend in cui cade la Festa della mamma, ho deciso: la porto via, ma dove??

Vorrei un posto piccolo, dove non ci sia bisogno di dover noleggiare una macchina, che si possa girare a piedi e dove non sono mai stata…nessuna idea….
Cerco su Skyscanner il volo più economico e decido… inserisco le date… partenza da Milano… volo diretto… ovunque… invio…

Lussemburgo… Lussemburgo?

C’è da dire che risponde a tutti i requisiti, ma proprio non lo conosco, nemmeno per sentito dire, cerco su google image, ma tu guarda che posto adorabile…

Eli che ne dici di una fuga io, te e le piccole per la festa della mamma?
E’ andata, prenoto!!

La reazione delle persone a cui dicevo che sarei andata un weekend a Lussemburgo è stata sempre la stessa “e cosa ci vai a fare?”

Poi la data della partenza è arrivata, e noi 4 saliamo sul volo Easyjet che in 55 minuti e per 95 euro a coppia ci porta da Milano Malpensa a Lussemburgo.
Atterriamo nel piccolo aeroporto e un pullman già fermo davanti alle uscite ci porta in 10 minuti e per 4 euro a coppia nel centro del paese.

20150508_154041

Dopo qualche passo arriviamo in una piazzetta quadrata con la banda schierata su un palchetto, e decine di bar e ristoranti con i tavolini all’aperto su tutto il perimetro, tutti stracolmi di persone…e questa doveva essere una cittadina triste di un paese sconosciuto??
Ancora qualche passo e arriviamo al nostro hotel: Hotel Beaux Art, un gentilissimo concierge ci registra e ci accompagna alla camera…un sogno di camera! Nella torretta con travi di legno e pavimenti in parquet si apre uno spazio curato e ben arredato diviso in due parti, a destra i lettini delle piccole, tv, radio, piccolo tavolino e divano…al centro un tavolo in cui mangiare e il bagno, e a sinistra i nostri due letti con una scrivania con pc e stampante, e sulle pareti tante piccole finestrelle da cui vedere la città…un incanto, e anche qui a un costo decisamente accessibile: 190 euro a coppia per 2 notti.

IMG_8860

Sistemati i bagagli usciamo a cena e a fare due passi, proprio accanto al nostro albergo, infatti, si trova l’Ile Gourmand, un piccolo passaggio dove i ristoranti si accavallano uno sopra l’altro in un affascinante dedalo enogastronomico. Ne scegliamo uno in cima a una scala, molto curato, con bei tavoli ben distribuiti in tre sale diverse, ben apparecchiati, con la giusta luce. Il premuroso cameriere ci porta le liste da cui ordiniamo io un piatto tipico locale con tanti assaggi, le due piccole dividono un piatto di loro gnocchi di farina con pancetta e formaggio, e Elisa una carne alla griglia abbondante e ben cotta.
La serata è piacevolmente fresca ma noi siamo un po’ cotte perciò andiamo a dormire pronte a una giornata di esplorazione!

La sveglia, con due piccole sovraeccitate dall’essere via assieme, è all’alba così ne approfittiamo per fare le cose con calma e prepariamo il giro.

IMG_8869Prima tappa Chocolate House per una supercolazione, questo delizioso posticino su tre piani é il paradiso dei golosi: torte, cappuccini di ogni tipo, dolcezze al cioccolato di ogni forma e colore, e anche qualche chicca alcolica per i più grandi. Soddisfatte e a pancia piena iniziamo il giro, e con una bella passeggiata attraverso un mercato all’aperto pieno di fiori e cibi profumati arriviamo alla Cattedrale. IMG_8902Poi passeggiamo tra le vie incrociate che uniscono i due piani della città, e arriviamo al museo di Storia Naturale, che avevo letto essere un posto dove portare i piccoli. In effetti le cose da vedere sono assolutamente una calamita per le bimbe, animali, pianeti, api, e tutto costruito in modo che i piccoli possano toccare con mano e scoprire direttamente cosa c’è da imparare in ogni stanza. IMG_8899A pranzo scegliamo una delle tante strutture all’aperto che si trovano nelle vie e nelle piazze, e per non sbagliare ci tuffiamo su hot dog e patatine!! Dopo pranzo le bimbe sono stanche e cosa c’è di meglio de giro della città sul Petrusse Express? IMG_8907Noi mamme ascoltiamo la guida mentre le piccole si riposano, così poi sono pronte per un’altra passeggiata e una sosta al parco giochi di centro città. Dopo una giornata intera all’aria aperta decidiamo di mangiare a casa (vista anche la bellezza della nostra stanza) e di uscire poi per un super gelato al cioccolato!

Al risveglio il sole splende e noi abbiamo una sorpresa per le nostre bimbe:una giornata intera in uno splendido parco giochi a pochi passi dal centro città: Parc de Merl.
20150510_102720Appena arrivate facciamo colazione a bordo del laghetto, e già siamo tutte e 4 conquistate da questo posto! Ma quando arriviamo all’area giochi non abbiamo dubbi: la scelta è perfetta, ci sono giochi di ogni tipo: da uno scivolo altissimo, a una ruota dove girare fino a perdere l’equilibrio, alle altalene fino all’area con la sabbia. Passiamo delle ore veramente piacevoli in questo spazio, compreso il pranzo nello stesso bar del parco, che ha anche il menù bimbi, cosa volere di più?

IMG_8920 IMG_8923 IMG_8930Un altro supergelato sulla strada del rientro e un po’ di brivido visto che una processione infinita blocca l’attraversamento della città e noi abbiamo un volo da prendere!!

Il Lussemburgo è una meta che consiglio a tutti, in due giorni si visita comodamente senza far stancare troppo i piccoli, si mangia bene e i costi non sono affatto proibitivi come immaginavo, le strade sono pulite e gli abitanti cortesi e accoglienti, e se si ha la fortuna di trovare il sole come è successo a noi una giornata nel parco è perfetta, altrimenti ci sono sempre le Case Matte!!!

Altri articoli

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply