Orecchiette e autunno

Quando arrivo a questo periodo dell’anno la sensazione é sempre la stessa…vorrei del tempo per me, da dedicare alle cose e alle persone che amo. Tempo per passeggiare nei parchi che si colorano di caldo, tempo per sedermi in un bar, magari in un tavolino vicino alla finestra, sorseggiando un caffé caldo e guardando le persone che passano.

Tempo per cucinare di piú, per sperimentare ricette nuove, per iniziare a preparare i regali di Natale per amici e amori.

Ma il tempo non c’é, e come mi disse una volta una persona: “ormai non esiste tempo libero, esiste tempo liberato”.
E cosí cerco di liberarne un pezzetto…e la sera quando arrivo a casa dal lavoro, bacio la mia piccola, tolgo i tacchi, metto il grembiule e cucino.

Stasera il mio tempo liberato é perfetto…la mia amica Luana, fedele dispensatrice di verdura e frutta, mi ha dato le cime di rapa, mai cucinate…e quindi perfette per sperimentare!

Un piatto nuovo, da mangiare chiacchierando, bevendo un buon vino, e guardando le prime luci di Natale che non ho resistito ad accendere.

Orecchiette alle cime di rapa

250 grammi di semola di grano duro, 150 grammi di acqua e un cucchiaio d’olio. Aglio, acciughe, cime di rapa.

Con farina, acqua e un pochino di olio, si crea la classica palla rotonda e morbida, e devo dire che rispetto alla pasta all’uovo é moooolto piú semplice!
Poi si fanno dei serpentelli sottili da cui, con il coltello, si ricavano tanti tocchetti di ugual dimensione.
E poi inizia il bello…dare la forma. Su internet ho trovato mille descrizioni, suggerimenti, consigli e tutorial…ho iniziato seguendoli alla lettera, ma la forma proprio non veniva.
Poi ho fatto di testa mia, schiacciand
o i quadratini semplicemente con un coltello stondato ed ecco…l’orecchietta…adesso la riconosco!!

Viste tutte schierate sul vassoio é decisamente chiaro il progresso dall’inizio alla fine dell’impasto!
Comunque come prima volta mi ritengo soddisfatta, e le lascio seccare in pace (io le ho lasciate in frigorifero 24 ore).

Mi dedico alle cime di rapa, che santa Luana ha giá pulito per me, e le lesso per circa 10 minuti. Nel frattempo metto in una padella dell’olio, uno spicchio d’aglio e due/tre acciughe che faccio scogliere completamente prima di unire le cime di rapa tagliate a pezzettini.

Quando le orecchiette sono cotte, circa 5 minuti dal bollore, le unisco alla verdura e le faccio saltare un pó…

Una spolverata di grana per la mia piccola, una di peperoncino per me, un bicchiere di Prosecco e la serata é perfetta.

É davvero bello vedere come le cose prendono forma, sapore e in un attimo colorano una casa intera!

 

Scarica la tua ricetta qui

Altri articoli

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply